Consultazioni e Consulenze Psicologiche

Psicoterapia Individuale

Psicoterapia Breve Individuale

Psicoterapia per disturbi psicosomatici e disturbi d'ansia

Psicoterapia Adolescenti

Psicoterapia di Gruppo

Psicoterapia Breve Individuale

Caratteristiche della psicoterapia breve focale integrata:

1) Un limite di tempo prestabilito dal un Contratto Terapeutico

2) L'individuazione dei ''focus'': i problemi più rilevanti presenti in quel momento nella vita della persona

3) L'attenzione terapeutica viene mantenuta sul presente e sulle dinamiche attive del qui ed ora.

4) È integrata --> si integrano teorie psicodinamiche e tecniche della psicoterapia cognitivo-comportamentale 

5) A tale proposito desideriamo sottolineare come la psicoterapia breve focale non consiste in una forma abbreviata di psicoterapia a lungo termine, ma ha una metodologia specifica  che si riesce a padroneggiare solo dopo anni di formazione

6) Si basa sulla possibilità di far leva sulle proprie risorse, di formulare un contratto a breve termine che consente di intravedere una possibile soluzione ai propri problemi in tempi se non brevi, almeno ragionevoli e compatibili con la prosecuzione della propria esistenza, nei diversi ambiti sociale, lavorativo, familiare

7) L'obiettivo è di aiutare il paziente a sviluppare una capacità autoriflessiva e a reperire gli strumenti adeguati per gestire in assenza del terapeuta le proprie problematiche. In tal senso, è possibile parlare di una prospettiva di auto cura che valorizza le risorse della persona per il presente e anche per il futuro, in un'ottica di prevenzione

circles_edited.jpg

Psicoterapia per disturbi psicosomatici 

circles_edited.jpg

Consultazioni e Consulenze Psicologiche

Percorsi terapeutici di consulenza a tempo definito e obiettivi focalizzati:

Il counseling psicologico è l'uso della relazione terapeutica per sviluppare maggiore autoconsapevolezza. La consulenza può essere mirata alla definizione e soluzione di problemi specifici, alla presa di decisioni, ad affrontare nell'attualità momenti di crisi, passaggi e cicli di vita, situazioni conflittuali interne e relazionali. Il ruolo del psicoterapeuta è quello di rispettare il Sè della persona, valorizzando le risorse personali, e la capacità di auto-determinazione ''aiutando ad aiutarsi''.

Psicoterapia Individuale 

a orientamento analitico

Psicoterapia psicoanalitica:

I temi principali del percorso

1) Focus sugli affetti e sull'espressione delle emozioni

2) Esplorazione della tendenza delle persone ad evitare temi, argomenti dolorosi per i quali hanno costruito difese nevrotiche: analisi dei loro sistemi difensivi

3) Analisi ed elabarazione delle resistenze che ostacolano il percorso e che ricalcano con il terapeuta le modalità relazionali caratteristiche di ogni individuo

4) Passato e presente: come modalità del passato si ripetono inconsapevolmente nel presente: conflitti inrisolti

5) Focus sulle esperienze interpersonali

6) Attenzione alla relazione terapeutica (transfert e alleanza terapeutica) 

7) Esplorazione dei bisogni, desideri, dei sogni e delle fantasie (dinamiche intrapsichiche)

La psicoterapia che si occupa dei pazienti che hanno disturbi nel corpo lavora sulla connessione e integrazione della mente e del corpo cercando di guidare il paziente all'interno di questa dicotomia. Un setting psicosomatico integrato si costruisce includendo il corpo non tanto nella dimensione biologica, come nel modello medico, ma nella sua comprensione simbolica del linguaggio corporeo utilizzato. 

Il primo ''atto'' psicologico di fronte ad una sofferenza è, dunque, quello di fare spazio a questo tema dolente, passaggio di ascolto del sintomo. Si tratta della costruzione di un dialogo in cui al primo posto si pone il vissuto della persona rispetto a ciò che ha passato. L'obiettivo fondamentale è aprire lo spazio al paziente per verificare lo stato globale della sua vita in rapporto ad un evidente breakdown, indipendentemente dalla gravita o meno dell'evento.  

IL TERAPEUTA NELL'ASCOLTO DEL SINTOMO:

1) Come ''si sta'' nel male? 

2) In quali circostanze della vita del paziente si e' verificato il fatto? 

3) Cos'è accaduto prima? E cosa avrebbe dovuto, teoricamente, succedere dopo? 

4) In relazione all'accaduto, sono cambiate delle aspettative rispetto a ciò che si era progettato?

5) Quale carico emotivo il paziente portava con sè nell'impatto con l'avvenimento?

6) Quali altre circostanze affettive e relazionali si collegano alla circostanza dell'evento? 

7) La domanda più importante di tutto è: ''cosa è accaduto di specifico in relazione allo stato di sofferenza per cui il paziente ha preso la decisione, proprio ora, di chiedere aiuto?''. 

 

Questi sono i presupposti all'orientamento psicosomatico dell'ascolto che guidano, nel corso della terapia, il paziente nel suo viaggio verso la comprensione di un maggiore livello conoscitivo. Tale percorso permette e favorisce una significativa valenza terapeutica: la persona in questo nuovo e più ampio orizzonte ha la possibilità di comprendere il senso del sintomo corporeo presentato. 

circles_edited.jpg

Psicoterapia Adolescenti

Il modello è quello della ''psicoterapia breve di individuazione'' proposto dal professor Tommaso Senise. In questo tipo di approccio, osservazione diagnostica e trattamento psicoterapeutico sono strettamente legati. L'obiettivo principale del terapeuta è di restituire all'adolescente una corretta immagine di se, sostenendone i processi di individuazione.

 

L'evoluzione dell'adolescente verso la maturità è caratterizzata da processi mentali, tra loro correlati di individuazione del Sè e di separazione.

Chiamiamo processi di individuazione quei processi endopsichici che consentono la costituzione soggettiva della propria identità. Dopo la pubertà cambiano i rapporti con i genitori: l'investimento si modifica e il suo cambiamento comporta la perdita del vecchio e l'adattamento al nuovo investimento. Facendo continuamente dei passi in avanti e indietro, gli adolescenti oscillano nella ricerca di nuove modalità espressive. Il percorso terapeutico ha l'obiettivo di favorire questo processo di individuazione attraverso un lavoro di rispecchiamento e un chiarimento delle difficoltà intrapsichiche e interpersonali che comporta.

Questo modello prevede un coinvolgimento dei genitori per la ricostruzione della storia recente e remota e un counseling sulla loro relazione con l'adolescente. 

Psicoterapia di Gruppo

DAL CORPO ALLE PAROLE

La psicoterapia di gruppo ''dal corpo alle parole'' è un percorso focalizzato sul sintomo psicosomatico e le sue caratteristiche. Il percorso, partendo dal sintomo somatico e dai suoi correlati psicologici, ha l'obiettivo di favorire la consapevolezza del legame tra il proprio corpo e le proprie emozioni. Il corpo talvolta esprime in modo enigmatico e disfunzionale il disagio di cui non siamo completamente consapevoli e di cui spesso, non riusciamo a cogliere il significato piu profondo. L'obiettivo e', di sviluppare una conoscenza di Sè che possa favorire maggior benessere psicologico e relazionale. Il percorso prevede l'utilizzo di metodologie che mettono il corpo e i vissuti personali in primo piano: oltre alla parola, verranno utilizzate esercitazioni specifiche in grado di favorire la consapevolezza. Si affronta:

1) L'origine e l'attualità del sintomo fisico e degli aspetti psicologici ad esso connessi 

2) Le ripercussioni del sintomo psicosomatico nella quotidianità della propria vita personale, familiare, di coppia e sociale

3) L'ultima parte del percorso è dedicata al dare parola ai molteplici significati individuali del sintomo, liberando potenzialità inespresse e risorse da cui poter ripartire

 

L'attività di gruppo amplifica la ricchezza e l'efficacia terapeutica attraverso lo scambio e la condivisione tra i partecipanti. 

 
L'essenziale è invisibile agli occhi
 A. de Saint-Exupéry (Il piccolo principe)